FERE DA BRIVIDI 2

( Parte 1^ https://www.ternanatime.com/2021/05/05/fere-da-brividi-2/

PARTE 2^

Foto di Alberto Mirimao

Per la sesta giornata una Ternana rimaneggiata si presenta in Sicilia per giocare per il turno infrasettimanale a Lentini, per l’indisponibilità del Massimino, contro il Catania, avversario ostico. La squadra di Lucarelli, però, non si fa intimorire dall’ex compagine del tecnico toscano, e si porta a casa l’intera posta in palio vincendo per 3-1.

CATANIA-TERNANA, il gol di RAICEVIC

Un successo netto che porta la firma di Partipilo (42’), il raddoppio di Raicevic  (59’) e il colpo di grazia, sul finale, di Defendi (67 ‘). Il gol dei siciliani arriva sul 3-0 con un bellissimo calcio di punizione di Maldonado. A Lentini Lucarelli, che gioca contro il suo passato, porta al centro della difesa Kontek in coppia con Boben con Defendi a destra e a sinistra Mammarella, a centrocampo Damian e Palumbo mentre Furlan, rimasto a Terni per la nascita della sua bimba, viene sostituito da Torromino. È la vittoria che dà alla Ternana la consapevolezza del proprio valore. In classifica i rossoverdi si portano a due lunghezze dalle capoliste Teramo, Avellino e Turris e sopravanzano il Bari di un punto.

Tre giorni dopo la Ternana si presenta al Liberati per affrontare il Foggia e anche i satanelli devono arrendersi. La formazione rossoverde vince per 2-0 con un gol per tempo di Partipilo ( 21’ ) e Falletti su rigore al ‘70. In formazione non c’è Mammarella sostituito da Frascatore e a centrocampo Proietti al posto di Damian con Vantaggiato che viene confermato dall’inizio. Una partita giocata discretamente dai rossoneri che creano una sola palla gol con Curcio ma la Ternana è in uno stato di grazia particolare e trascinata dal solito Falletti fa sua la partita con il più classico dei risultati sciupando anche diverse azioni da gol. Da segnalare che hanno assistito al match 749 spettatori dei 1.000 autorizzati per l’ingresso allo stadio.

Dopo una settimana seconda partita consecutiva al Liberati ed altro successo contro una squadra, il Catanzaro, che in settimana aveva perso, ma disputando una bella partita in Coppa Italia per 2-1. 

Raicevic, autore del quarto gol rossoverde contro il Catanzaro al Liberati ( foto A. Mirimao )

Il Catanzaro regge nel primo tempo il confronto con i rossoverdi, 1-1 con i gol di Partipilo (17’) e Carlini su rigore, ma nella ripresa non c’è scampo per i giallorossi. Vanno in gol Falletti ( 52’), Palumbo ( 59’ ), di gran lunga il migliore in campo, Raicevic ( 65’ ) e Ferrante, che torna dopo il suo esordio stagionale contro il Potenza, su calcio di rigore al 90’. Bello il gesto dei compagni di squadra che lasciano al numero 9 la possibilità della battuta dagli undici metri. Diverse le novità presentate da Lucarelli: Furlan a riposo dentro Torromino, Raicevic prende il posto di Vantaggiato e Damian rileva Proietti dall’inizio e con Mammarella che torna dal primo minuto. Nello stesso giorno il Bari perde il derby con il Foggia per 1-0 e il vantaggio della Ternana sui pugliesi sale a 4 punti che hanno, però, una partita in meno. Ora i rossoverdi sono secondi a 2 lunghezze di distacco dalla sorpresa Teramo.


Tre giorni dopo si gioca a Castellammare di Stabia per l’indisponibilità del Simonetta Lamberti e la squadra rossoverde deve fronteggiare la Cavese, formazione allenata da Giacomino Modica. La Ternana è in uno stato di grazia eccellente, gioca con autorevolezza e vince per 5-0. Sblocca il risultato Falletti su rigore (5’) e nel secondo tempo lo arrotondano Vantaggiato con una doppietta ( 49’ e 51’ ), Proietti ( 64’ ) e Furlan ( 76’ ). Formazione in campo con tutti i titolari ovvero Iannarilli; Defendi, Kontek, Boben, Mammarella; Palumbo, Proietti: Partipilo, Falletti, Furlan; Vantaggiato.

Il centrocampista rossoverde, Mattia Proietti

Con i tre punti conquistati e in concomitanza della giornata di riposo del Teramo la Ternana balza in testa alla classifica con 21 punti, uno in più della formazione abruzzese di Massimo Paci e quattro in più del Bari.

Impegno pieno di insidie quello della settimana successiva con la Virtus Francavilla. La squadra pugliese si conferma ostica, chiude tutti gli spazi e la Ternana trova difficoltà nell’impostare e concludere azioni da gol. Fortunatamente il salvatore della patria arriva dalla panchina e si chiama Salzano che di testa su angolo dalla destra al 64’, 1 minuto dopo essere entrato in campo, mette in rete. È il gol della vittoria, la sesta consecutiva, che conferma la Ternana al primo posto con 4 punti di vantaggio sul Bari, vittorioso a Potenza per 4-1 e sul Teramo sconfitto a Catanzaro per 1-0.

Il colpo di testa di Salzano con cui regala la vittoria alla Ternana ( foto A. Mirimao )

Nella formazione iniziale diverse variazioni rispetto alla precedente partita ovvero Peralta e Torromino al fianco di Falletti e Raicevic in avanti al posto di Furlan e Partipilo, mentre a centrocampo al fianco di Palumbo c’è Paghera e in difesa al posto di Mammarella c’è Frascatore. Da segnalare l’esposizione di uno striscione per le maestranze della Treofan, in lotta per il loro posto di lavoro, ed uno di ringraziamento per i sanitari dell’ospedale Santa Maria di Terni.

Dopo 3 giorni la Ternana va a Bari per confrontarsi con la squadra che insieme ai rossoverdi è la favorita per la vittoria finale. La Ternana gioca una partita magistrale, dominando in lungo ed in largo gli avversari. Il primo tempo si chiude sull’1-1 con il gol di Partipilo ( 21’) ed il pareggio di Ciofani ( 42’ ). Due ex in gol. Nella ripresa, però, continua il predominio dei rossoverdi che giocano un gran bel calcio, apprezzato anche dai tifosi pugliesi, e realizzano altri due gol con Partipilo (47 ‘), una doppietta per un ex è tanta roba, e Furlan ( 88’ ), altro ex in gol. La Ternana si stacca in classifica e va + 7 sul Bari che viene scavalcato dal Teramo a quota 24 in seguito alla vittoria casalinga sul Catania per 1-0.

Federico Furlan, il gol dell’ex realizzato al San Nicola contro il Bari

Lucarelli schiera al San Nicola un undici così composto: Iannarilli, Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo, Proietti; Partipilo, Falletti, Furlan; Vantaggiato.

Il campionato, però, non ammette soste e distrazioni e per la dodicesima giornata la Ternana affronta il Teramo allenato dall’ex rossoverde, Massimo Paci. Anche in questa circostanza non c’è storia. La Ternana vince e con un altro eloquente punteggio (3-0). In gol vanno Partipilo (6’), Falletti (51’) su calcio di rigore e, finalmente, Torromino ( 74’) che, così, si sblocca anche in campionato risultando anche il 14° giocatore che va in gol nel gruppo rossoverde. In campo va la stessa formazione iniziale di Bari, quella che può considerarsi la formazione tipo. 

Torromino in procinto di effettuare il tiro con cui realizza il terzo gol dei rossoverdi ( foto A. Mirimao )

La Ternana con il successo sugli abruzzesi comanda sempre più autorevolmente la classifica scrollandosi di dosso anche la terza forza del campionato ma non può mollare la presa perché il Bari, seppur a distanza, tiene botta.

Si va in trasferta a Vibo Valentia per affrontare la Vibonese, squadra ostica che ha messo in difficoltà diverse formazioni con il suo gioco aggressivo e per di più la Ternana deve rinunciare all’infortunato Cesar Falletti. È la prima volta che capita e c’è curiosità per constatare come la squadra se la cavi senza colui che fino ad ora è stato uno dei più brillanti protagonisti oltre ad essere uno dei principali realizzatori. Al suo posto gioca Torromino, mentre come punta avanzata viene schierato Raicevic. La Ternana sblocca il risultato con Mammarella (38’) con uno splendido calcio di punizione sul finale del primo tempo.

Vantaggiato e Mammarella, gli autori dei gol con cui la Ternana vince a Vibo Valentia ( foto Alberto Mirimao )

Nella ripresa, però, la Vibonese riesce dapprima a pareggiare con Plescia (59’) e, poi, al 77′ si porta in vantaggio con Redolfi su azione susseguente a calcio d’angolo e con la difesa che di fa sorprendere. È il 77′ e si teme di perdere l’imbattibilità esterna, ma i rossoverdi con le forze nuove in campo, Damian, Onesti, Paghera, Peralta ed, in particolare, con Vantaggiato abbozzano una splendida reazione raggiungendo il pari con l’ex labronico all’82’. Qualunque squadra si sarebbe accontentata del pari su un campo difficile, ma non la squadra di Lucarelli. Vantaggiato recupera il pallone dalla rete della porta della Vibonese si porta a centrocampo e suona la carica per tentare di vincere la partita. E i rossoverdi ci riescono con un gol in pieno recupero, è il 92′, e ancora con Vantaggiato. Altra vittoria, la nona consecutiva, quindi, ottenuta con il coraggio, l’orgoglio e la volontà di non farsi rosicchiare punti dal Bari. Il Teramo pareggia a Francavilla Fontana (1-1) il Bari vince per 1-0 al San Nicola contro il Catanzaro e passa al secondo posto a sette punti di distacco dalla Ternana.

I TABELLINI dalla 6^ alla 13^

6^ CATANIA – TERNANA 1-3

CATANIA (4-3-3) Martinez; Calapai, Zanchi (8’st Pinto), Claiton, Silvestri; Maldonado, Welbeck, Albertini (1’st Rosaia); Manneh (25’st Izco), Sarao (23’st Gatto), Biondi (8’st Emmausso). A disp.: Confente, Della Valle, Pellegrini, Vicente, Piovanello, Pecorino. All. Raffaele

TERNANA (4-2-3-1) Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo (26’st Salzano), Damian (40’st Proietti); Partipilo (26’st Peralta), Falletti (17’st Paghera), Torromino; Vantaggiato (1’st Raicevic). A disp.: Vitali, Laverone, Suagher, Russo, Frascatore, Ferrante, Onesti. All. Lucarelli

Arbitro: Marcenaro di Genova

MARCATORI: 42’pt Partipilo (T), 14’st Raicevic (T), 21’st Defendi (T), 36’st Maldonado (C)

Ammoniti: Vantaggiato, Falletti (T), Emmausso (C)

7^ TERNANA- FOGGIA 2-0

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Kontek, Boben, Frascatore; Palumbo, Proietti (26’st Paghera); Partipilo (26’st Damian), Falletti (31’st Suagher), Furlan (12’st Torromino); Vantaggiato (12’st Raicevic). A disp.: Vitali, Mammarella, Ferrante, Russo, Suagher, Peralta, Laverone, Salzano. All. Lucarelli

FOGGIA (3-4-1-2): Fumagalli; Germinio, Gavazzi, Agostinone; Kalombo, Vitale (34’st Baldé), Raggio Garibaldi (26’st Morrone), Ndiaye (26’pt Di Masi); Curcio; D’Andrea, Dell’Agnello (26’pt Garofalo). A disp.: Mascolo, Salvi, Di Jenno, Lucarelli, Aramini, Pompa, Naessens, Regoli. All. Marchionni

ARBITRO: Colombo di Como (Torresan-Zampese) 4° ufficiale Emmanuele di Pisa

MARCATORI: 21’pt Partipilo (T), 24’st Falletti rig. (T)

Ammoniti: Kontek, Partipilo, Lucarelli (T), Curcio, Gavazzi, Garofalo (F)

8^ TERNANA – CATANZARO 5-1

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo (32’st Salzano), Damian; Partipilo (32’st Peralta), Falletti (26’st Paghera), Torromino (23’st Furlan); Raicevic (23’st Ferrante). A. disp.: Casadei, Proietti, Vantaggiato, Russo, Suagher, Laverone, Frascatore. All. Lucarelli

CATANZARO (3-5-2): Branduani; Martinelli, Fazio, Pinna; Garufo, Corapi, Altobelli (31’st Di Massimo), Casoli, Contessa (30’pt Verna); Evacuo (24’st Baldassin), Carlini (15’st Curiale). A disp.: Iannì, Di Gennaro, Cusumano, Salines, Riggio, Riccardi, Risolo. All. Calabro

ARBITRO: Feliciani di Teramo (Basile-Di Giacinto) 4° Ufficiale Taricone

MARCATORI: 17’pt Partipilo (T), 36’pt Carlini rig. (C), 7’st Falletti (T), 14’st Palumbo (T), 20’st Raicevic (T), 47’st Ferrante rig. (T)

9^ CAVESE – TERNANA 0-5

CAVESE (4-3-3): Bisogno; Cuccurullo, De Franco, Marzupio, Semeraro; Migliorini (1’st Onisa), Esposito, Zedadka (21’st De Luca); Senesi (21’st Oviszach), De Rosa (1’st Montaperto), De Paoli (16’st Vivacqua). A disp.: Russo, Paduano, Ricchi, Cannistrà, Nunziante, Pompetti. All. Modica

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi (21’st Laverone), Boben, Kontek (21’st Suagher), Mammarella; Proietti, Palumbo (12’st Paghera); Partipilo (35’st Salzano), Falletti (12’st Peralta), Furlan; Vantaggiato. A disp.: Vitali, Torromino, Russo, Onesti, Raicevic, Frascatore. All. Lucarelli

ARBITRO: Termolada di Monza (Dicosta-Perrelli) 4° Ufficiale Pirrotta

MARCATORI: 5’pt Falletti rig. (T), 4′ e 6’st Vantaggiato (T), 19’st Proietti (T), 27’st Furlan (T)

Ammoniti: Marzupio (C), Palumbo, Vantaggiato (T)

10^ TERNANA – VIRTUS FRANCAVILLA 1-0

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Frascatore; Paghera (11’st Proietti), Palumbo (18’st Salzano); Peralta (11’st Partipilo), Falletti (29’st Laverone), Torromino (18’st Furlan); Raicevic. A disp.: Vitali, Mammarella, Vantaggiato, Russo, Suagher, Onesti, Diakite’. All. Lucarelli

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-1-1): Crispino; Calcagno (13’st Celli), Caporale, Pambianchi (28’st Eukuban); Giannotti, Di Cosmo, Zenuni, Franco (41’st Carella), Nunzella (28’st Castorani); Mastropietro (28’st Sparandeo); Perez. A disp.: Costa, Buglia, Tchetchoua, Puntoriere. All. Trocini

ARBITRO: Rutella di Enna (Nasti-Veronica Vettorel) 4° Ufficiale Pashuku

MARCATORI: 19’st Salzano (T)

Espulso: 36’st Caporale (VF) per doppia ammonizione 

Ammoniti: Zenuni, Sparandeo (VF), Paghera (T)

Angoli: 9 a 0

11^ BARI – TERNANA 1-3

BARI (3-4-3): Frattali; Celiento, Di Cesare, Perrotta; Ciofani, Maita (21’st Bianco), De Risio (21’st Lollo), D’Orazio (28’st Semenzato); Marras, Antenucci (28’st Citro), Simeri (10’st Montalto). A disp.: Liso, Marfella, D’Ursi, Corsinelli, Sabbione, Candellone, Andreoni. All. Auteri (in panchina Cassia)

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella (23’st Frascatore); Proietti (32’st Damian), Palumbo (23’st Salzano); Partipilo, Falletti (45’st Russo), Furlan; Vantaggiato (32’st Raicevic). A disp.: Vitali, Torromino, Suagher, Paghera, Peralta, Laverone, Diakite. All. Lucarelli

ARBITRO: Miele di Nola (Cataldo-Fontemurato) 4° Ufficiale Maranesi

MARCATORI: 21’pt e 2’st Partipilo (T), 42’pt Ciofani (B), 43’st Furlan (T)

Espulso: 22’st Perrotta (B) per doppia ammonizione 

Ammoniti: Mammarella, Palumbo (T), Di Cesare (B)

Angoli: 8 a 10

12^ TERNANA-TERAMO 3-0

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo (10’st Damian), Proietti (31’st Paghera); Partipilo, Falletti (31’st Salzano), Furlan (24’st Torromino); Vantaggiato (24’st Raicevic). A disp.: Vitali, Russo, Suagher, Onesti, Peralta, Laverone, Diakite’ M.. All. Lucarelli 

Teramo: (4-2-3-1): Lewandowski; Diakite’ S., Soprano, Piacentini, Tentardini; Arrigoni, Santoro; Ilari (26’st Cappa), Mungo (33’st Di Francesco), Costa Ferreira (10’st Bombagi); Bunino (26’st Pinzauti). A disp.: Valentini, Trasciani, Viero, Celentano, Birligea, Di Matteo, Iotti, Gerbi. All. Paci

ARBITRO: Cascone di Nocera Inferiore (Laudato-Centrone) 4° Ufficiale Centi di Viterbo

MARCATORI: 6’pt Partipilo (TRN), 6’st Falletti rig. (TRN), 29’st Torromino (TRN)

Ammoniti: Palumbo, Falletti (TRN), Ilari, Costa Ferreira, Soprano, Bunino (TRM)

Angoli: 0 a 3

13^ VIBONESE – TERNANA 2-3

Vibonese (3-5-2): Marson; Mahrous, Sciacca, Redolfi; Ciotti, Laaribi (41’st Prezzabile), Ambro (41’st Vitiello), Rasi, Statella; Berardi (30’st Spina), Plescia (16’st Parigi). A disp: Mengoni, La Ragione, Falla, Leone, Di Santo, Bachini, Montagno, Mancino. All. Galfano

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo (16’st Damian), Proietti (22’st Paghera); Partipilo, Torromino (33’st Onesti), Furlan (16’st Peralta); Raicevic (16’st Vantaggiato). A disp.: Vitali, Russo, Suagher, Ndir, Salzano, Frascatore. All. Lucarelli

Arbitro: Panettella di Gallarate (Barone-Rinaldi) 4° Ufficiale Pirrotta

MARRCATORI: 38’pt Mammarella (T), 14’st Plescia (V), 32’st Redolfi (V), 36′ e 47’st Vantaggiato (T)

Ammoniti: Berardi (V), Raicevic, Proietti, Ndir (T)

Angoli: 4 a 4

Lascia un commento