Alla Ternana l’award della solidarietà dalla Lega di B

Premiato nel corso di una diretta televisiva il presidente Stefano Bandecchi

Giornata importante e di grande riconoscimento dell’attività di ” Terni col cuore ” per il presidente della Ternana, Stefano Bandecchi, che ha ricevuto dalle mani del presidente della Lega di serie B, Mauro Balata, la ” Stella al Merito Sociale ” , alla presenza anche di Francesco Vivacqua dell’Associazione Cultura&Solidarietà.

Il Presidente della Lega di serie B ha affermato nel suo intervento che la Lega punta molto sul sociale, ed ha precisato  cheè un’impronta che ci siamo dati e un tratto distintivo,  partiamo dal presupposto che come Lega Serie B facciamo tantissime iniziative nel terzo settore sia in autonomia sia con le stesse società e quest’anno siamo riusciti, grazie a Vivacqua e all’associazione Cultura&Solidarietà, a inserire B Awards all’interno delle Stelle al merito sociale. Una giuria indipendente ha individuato un progetto di una nostra società che si fosse particolarmente distinto e devo dire che Terni col cuore ha impressionato la commissione, per la continuità e costanza nell’aiutare un’intera comunità e particolarmente quelle famiglie che sono state colpite dalla pandemia. Il nostro è un calcio di economia ma anche di socialità, entrambi aspetti importanti e indispensabili. E se il nostro calcio è bello lo si deve anche ai tifosi e alla loro passione’.

La consegna della Stella al Merito Solidale al presidente della Ternana, Stefano Bandecchi

Soddisfazione è stata espressa da Bandecchi che ha ricordato come il progetto sportivo “non può essere limitato al campo verde anche se questo rimane la massima espressione e giudice ultimo di ogni sfida sportiva. Il fatto sociale – ha altresì sottolineato il presidente della Ternana –   non può ridursi a un’elemosina ma deve rappresentare una battaglia, un progetto, una partita che va giocata dal primo all’ultimo minuto.”

Il riconoscimento alla Ternana calcio è stato assegnato da una giuria indipendente con la seguente motivazione:

Per aver messo la famiglia al centro della coesione sociale sul territorio e per essersi validamente assunti la responsabilità di condividere le complessità familiari con aiuti concreti”.

Complimenti!

Lascia un commento