Bologna-Ternana, le pagelle

IANNARILLI 7,5 Incolpevole sui gol su azione di Dominguez, Arnautovic e Soriano, spiazzato dal dischetto da Orsolini, efficace nelle uscite alte, bravissimo a metà ripresa su Orsolini e nel finale su Musa Barrow, Van Oooijdonk e Skow Olsen.

GHIRINGHELLI 6 Difende con ordine, spinge con i tempi giusti ma si preoccupa soprattutto di coprire le spalle a Peralta. Prestazione diligente.34’s.t. defendi s.v.

BOBEN 5 Arnautovic è un cliente scomodo ma per quasi un’ora lo controlla bene. Poi però si fa anticipare dal tap-in dell’austriaco su cross basso di Orsolini e pochi minuti dopo commette fallo da rigore su Domiguez (rischiando anche l’ammonizione). In grossa difficoltà, come quasi tutti i compagni della retroguardia, durante la fase di maggiore pressione avversaria nel cuore della ripresa.

SORENSEN 5 Un’entrata in ritardo, scaturita da un controllo difettoso a metà campo, gli costa il giallo a metà prima frazione. Nella ripresa Soriano lo anticipa nettamente su cross (deviato) dalla sinistra di Bonifazi. Poi Arnautovic (da terra) lo sorprende con l’assist per Dominguez in occasione del rigore trasformato da Orsolini. Evita un voto peggiore grazie al salvataggio nei pressi della linea col quale evita un clamoroso 5-5. Bene per senso della posizione, male in marcatura. A tratti appare lento e macchinoso, anche se struttura morfologica “pesante” e ritardo di condizione rappresentano valide attenuanti. Insomma, può soltanto migliorare. Per il momento rivedibile.

SALZANO 6 Voto e giudizio derivano dalla media tra affanni difensivi (nella prima mezz’ora viene preso d’infilata da Orsolini in un paio di circostanze e sul secondo gol dei padroni di casa si lascia superare dallo stesso Orsolini, con conseguente cross basso per il tap-in di Arnautovic) e traversoni “al bacio” (assist per il colpo di testa vincente di Donnarumma e cross per la deviazione volante dello stesso Donnarumma trasformata in gol da Peralta poco prima dell’intervallo). Tra i più tonici nel finale arroventato.

PROIETTI 6,5 Prova di grande sostanza, senza acuti particolari (al di là dello scambio rasoterra con Falletti prima del fallo da rigore subìto dal trequartista uruguaiano) e senza errori particolari. Svolge un lavoro oscuro, ma in mediana si fa sentire.17 ’s.t. palumbo 6 subentra nel momento più delicato del match e si sacrifica in mezzo al campo, provando a far girare palla ma denotando precaria condizione atletica (vedi allenamenti saltati per la lombalgia e match di Coppa Italia contro l’Avellino non disputato per squalifica).

AGAZZI 7 Subito sugli scudi per lo splendido gol con cui sblocca il risultato (palla rubata a Schouten e sinistro micidiale dalla distanza). Domina la scena fino al 5-1 (suo il passaggio per il pokerissimo di Peralta) poi cala vistosamente. Forse meriterebbe qualcosa in più.

PERALTA 8 Impreziosisce con una doppietta una grande prestazione sul piano qualitativo e quantitativo, caratterizzata da spunti pregevoli nell’uno contro uno e da proficui ripiegamenti “in perfetto stile Partipilo”. Da incorniciare la girata volante su sponda di Donnarumma e il sinistro da fuori su passaggio di Agazzi.17’ s.t. celli 6 rimedia un’ammonizione evitabile (ingenuo fallo a centrocampo) ma offre un contributo notevole come “braccetto” di sinistra nella difesa a tre varata in corsa da mister Lucarelli.

FALLETTI 7 Giocate sublimi alternate a lunghe pause, ma si procura e trasforma con un beffardo “cucchiaio” il rigore del momentaneo 4-1. Lascia il campo stremato tra i fischi del pubblico di casa, però si prende la sua rivincita a distanza di 3 anni in una piazza sempre poco tenera nei suoi confronti. Col crescere della condizione atletica ritroverà la giusta continuità.29’ s.t. paghera s.v.

FURLAN 7,5 In grande spolvero. Sontuoso nel primo tempo, tra efficaci ripiegamenti difensivi a beneficio di Salzano per raddoppiare la marcatura su Orsolini e spunti brucianti palla al piede. Il tunnel ai danni di Mbaye un attimo prima dell’intervallo fotografa efficacemente la sua prova. Cala inevitabilmente alla distanza ma supporta fino allo scadere le ripartenze rossoverdi, agendo alle spalle di Pettinari.

DONNARUMMA 7 Abile nel procurarsi il rigore che spreca calciandolo sul palo esterno. Si riscatta poco dopo con uno stacco imperioso su traversone di Salzano che vale il raddoppio. Sforna anche un assist perfetto per il tris di Peralta. Debutto oltremodo convincente.29 ’s.t. pettinari s.v.

Lascia un commento