Ternana, cambia la Coppa Italia-La data del primo impegno dei rossoverdi

L’Assemblea della Lega di A ha deciso il format della prossima edizione della Coppa Italia che prenderà il via il 15 di agosto. La novità eclatante è che sarà riservata alle 20 squadre di serie A e alle 20 di serie B con l’esclusione delle compagini di serie C per rendere più appetibile il prodotto per le televisioni con gli scontri che dovrebbero garantire un maggiore spettacolo. Questo almeno negli auspici dell’Assemblea.

La decisione che ora dovrà essere ratificata dal Consiglio Federale ha scatenato la reazione di Francesco Ghirelli, presidente della Lega di C.

“La decisione della Serie A di escludere le squadre di Lega Pro dalla Coppa Italia non solo viola diritti consolidati, ma è espressione di una concezione elitaria del calcio, incapace di avere una visione di sistema. Lunedì è convocato il consiglio direttivo di Lega Pro che adotterà ogni iniziativa per tutelare i diritti delle proprie squadre e per salvaguardare una cultura del calcio che sia rispettosa dei valori più autentici dello sport. Innovare è giusto, ma salvando la coesione del sistema calcio”.

Lascia un commento