LE ULTIME DALLE SEDI

TERNANA

Piacevoli problemi di abbondanza per mister Lucarelli, che convoca 26 elementi. Rispetto alla vittoriosa trasferta di Lignano Sabbiadoro si registra la prima “chiamata” stagionale per il difensore franco-maliano Salim Diakitè. Tuttavia l’ex teramano (in campo sabato scorso per 69 minuti con la Primavera rossoverde contro i pari quota dello Spezia dopo uno stop di 50 giorni) è ancora a corto di condizione.

Pertanto dovrebbe restare in tribuna come i portieri Vitali e Casadei. Out Koutsoupias (distorsione alla caviglia con microfrattura subita nel match casalingo contro la Spal del 26 settembre, potrebbe tornare in gruppo tra un paio di settimane), Nesta (problemi muscolari) e Mazza (scelta tecnica, finora al suo attivo soltanto un paio di panchine contro Pisa e Pordenone).

Conferma scontata per il modulo (4-2-3-1) adottato contro il Pordenone ma con qualche ballottaggio nello schieramento iniziale (vedi Defendi-Ghiringhelli sulla destra del pacchetto arretrato, Proietti-Agazzi in mediana, Furlan-Capone sulla sinistra del reparto avanzato e Donnarumma-Pettinari in avanti). Per il resto Iannarilli tra i pali, Sorensen e Capuano marcatori centrali, Martella terzino sinistro, Palumbo a centrocampo, Partipilo tornante offensivo che si accentra da destra e Falletti trequartista. 

DA VICENZA


Mister Brocchi deve rinunciare al centravanti Diaw (finora sempre titolare ma squalificato per somma di ammonizioni), al funambolico trequartista Lanzafame (stiramento agli adduttori rimediato a metà settembre contro il Pisa) e all’esperto mediano Rigoni (fascite plantare insorta da un paio di settimane).

Out anche Cester (rifinitore classe 2002, ex Primavera Inter, ex Under 16 e Under 17). Di contro torna a disposizione il marcatore centrale Cappelletti, che dovrebbe prendere il posto dell’ex rossoverde Brosco nella difesa a tre completata da Padella e Pasini. Ballottaggi in mediana tra il francese Taugordeau e Zonta (ma si candida anche Pontisso), sulla destra tra Di Pardo e Bruscagin, sulla sinistra tra Calderoni e Crecco (secondo ex di giornata) e sulla trequarti tra un attaccante di movimento come Dalmonte e una mezzala di inserimento come Proia.

Per il resto Grandi tra i pali, l’ottimo Ranocchia a centrocampo e Longo e il temibile Meggiorini (90 gol in carriera) in avanti. Tuttavia scalpita anche Giacomelli (terzo ex rossoverde e autentica bandiera del L.R. Vicenza) che potrebbe giostrare come seconda punta al posto del sovra-citato Meggiorini. 

Lascia un commento