Monza-Ternana, le ultimissime in casa rossoverde

Per i rossoverdi dopo il doppio allenamento svolto presso il C.T.F. di Coverciano (tra giovedì pomeriggio e ieri mattina) trasferimento da Firenze a Milano sul treno ad alta velocità “Freccia Rossa” (nel primo pomeriggio di ieri), pernottamento in un noto albergo milanese e infine questa mattina breve spostamento in pullman verso Monza (tragitto di soli 16 chilometri). Come di consueto logistica impeccabile.

Assenti i difensori Celli (distorsione della caviglia sinistra accusata lunedì scorso in allenamento in uno scontro fortuito con Koutsoupias) e Salim Diakité (problemi muscolari emersi da un mese e in graduale risoluzione). Out pure il tornante offensivo Capanni (fuori lista in quanto rischia di finire sotto i ferri per la pubalgia che lo tormenta da marzo). Restano a Terni anche il centrocampista Mazza e il laterale destro Nesta (per entrambi gli Under scelta tecnica) nonché i centrali difensivi Modibo Diakité e Russo (fuori lista).

Di contro tornano a disposizione Agazzi e Proietti (reduci da un turno di squalifica) e Kontek (reduce da un infortunio muscolare) ma mentre i centrocampisti sono in lizza con Palumbo in mediana il difensore croato appare inizialmente destinato alla panchina. Verso la tribuna Casadei (fuori lista) e verosimilmente un portiere Under tra Vitali e Krapikas (oppure un giocatore di movimento).

Dunque, salvo sorprese dell’ultima ora, Fere in campo (modulo 4-2-3-1) con Iannarilli tra i pali, Defendi (in lieve vantaggio su Ghiringhelli), Boben, Sorensen e Martella in difesa, Agazzi e Proietti (o Palumbo) in mezzo al campo, Partipilo (favorito su Peralta), Falletti e Furlan sulla trequarti e Pettinari (avviato verso una maglia da titolare dopo 5 subentri consecutivi a gara in corso tra Coppa Italia e campionato) preferito in avanti a Donnarumma. 

Lascia un commento