Prestazione positiva del “ritrovato” arbitro Baroni

Tornava a dirigere una partita dopo più di un anno,per le vicissitudini legate a complotti interni alla Can B, per ricominciare il designatore aveva pensato ad una gara sulla carta tranquilla, un preliminare di Coppa Italia in piena preparazione. Invece si rivelata una partita “vera” con tanto agonismo e numerosi falli e il fischietto toscano ha faticato non poco per calmare i bollenti spiriti dei contendenti. Numerose ammonizioni, tutte giuste, dubbi sul colore del cartellino per un intervento pericoloso di Carriero su Falletti. Nel secondo tempo è bravo nello smentire il proprio assistente che aveva segnalato la posizione di fuorigioco di Falletti nel gol dei rossoverdi. La posizione del folletto era però stata sanata da una giocata di un difensore irpino che aveva mandato la palla a sbattere sulla traversa, prima che il fantasista uruguaiano la spingesse in rete di testa. Poi vede bene il fallo di Kontek fuori area e giusto cartellino rosso per il centrale croato per aver interrotto una chiara occasione da gol.

Lascia un commento