Chievo Verona: Un cavillo potrebbe salvare i clivensi

Condannati dalla CO.VI.SOC. prima e successivamente dal Consiglio di Garanzia del Coni per aver saltato due rate di un piano di rientro debitorio rateale, il Chievo assistito dal Professor Mattarella, esperto di diritto tributario, torna a sperare nella riammissione al campionato di serie B.

Il quotidiano L’Arena sostiene che sarebbe stato commesso un errore, perché nel bocciare la società veneta, gli organi di controllo federale avrebbero preso in considerazione le norme ordinarie e non quelle tributarie, che consentono di un ritardo nel pagamento fino a tre rate, senza che venga annullato il rimborso rateale.

Anche nel 2018 il Chievo si salvò in extremis dopo essere stato condannato per false plus valenze. Tutto ancora può accadere, il Tar si pronuncerà il 2 agosto per la società gialloblu, mentre il 3 agosto verranno presi in considerazione i ricorsi delle società di Serie C.

Lascia un commento