Italia in finale, grazie Azzurri!

Coraggio, cuore, tecnica, freddezza queste le doti con cui l’Italia ha eliminato la Spagna, che a dire il vero ha giocato una gran bella partita, la migliore del suo europeo, ma tutto sommato meritando di giocarsi la finale domenica sera a Wembley contro la vincente di Danimarca-Inghilterra.

La forza, la capacità di soffrire anche quando le forze erano venute meno, la compattezza della nazionale di Roberto Mancini è stato il segreto del successo ai rigori perché a pochi minuti dalla fine del match subire il gol del pari delle furie rosse che sembravano avere più energie rispetto agli azzurri e reggere anche nei supplementari fino ai tiri dagli 11 metri non è stato semplice. Qualcuno ha affermato che l’Italia nei supplementari abbia giocato all’italiana, ma crediamo che non sia una vergogna anzi forse è una qualità che non tutte le squadre hanno e che in determinate circostanze torna molto utile, dimenticando però che gli azzurri hanno avuto anche un paio di ripartenze pericolose e che in una circostanza solo un errore nell’ultimo passaggio non ha permesso di concretizzare una favorevolissima occasione.

Poi, i rigori iniziati male con Locatelli ma conclusi con il tiro decisivo dagli 11 metri per un immenso Jorginho senza trascurare il rigore parato da Donnarumma. Poi, l’esplosione di gioia, un pensiero per Spinazzola con la sua maglia indossata da Insigne e la festa che scoppia sia sul terreno di Wembley che nelle piazze italiane.

Complimenti, azzurri!

Lascia un commento