Ternana, Il punto sulla rosa attuale

Sono 5 i calciatori tornati alla Ternana per fine prestito. Si tratta del portiere Andrea Tozzo (agosto 1992), del terzino destro Federico Mazzarani (luglio 2000), del laterale destro Gianmarco Nesta (marzo 2000) e degli attaccanti Kingsley Boateng (ghanese, aprile 1994) e Guido Marilungo (agosto 1989). Nella stagione appena terminata per Tozzo 22 presenze nel Mantova, per Mazzarani 22 gare e una rete nella Pistoiese, per Nesta 25 partite (play out compresi) nel Lecco, per Boateng 22 presenze e 6 gol nella Fermana e per Marilungo uno spezzone di gara con la Ternana contro la Viterbese, un girone di andata deludente a Monopoli con 14 gare senza marcature e un girone di ritorno nettamente migliore nella Carrarese, con 5 gol in 20 partite.

Insomma, rispetto alle normative vigenti nel torneo cadetto rientrano alla base (presumibilmente in maniera temporanea) 3 Over come Tozzo, Boateng e Marilungo e 2 Under come Mazzarani e Nesta. A proposito di Under ce ne sono 4 nella rosa di 30 elementi capace di trionfare nel girone C di serie C. Si tratta del portiere Tommaso Vitali (agosto 1999, per lui una presenza contro la Cavese e 27 panchine), del difensore centrale Mame Ass Ndir (senegalese, gennaio 2001, vanta una presenza contro la Cavese e 10 panchine), del trequartista Gabriele Onesti (giugno 2002, annovera 3 presenze contro Viterbese, Vibonese e Cavese e 15 panchine) e del centravanti Gioacchino Niosi (dicembre 2001, al suo attivo una panchina contro la Viterbese prima dell’accantonamento imposto dalle regole in vigore nella Lega Pro).

Di fatto Niosi è l’unico rossoverde mai impiegato nel corso della stagione perché vantano qualche presenza anche i 2 elementi collocati fuori lista dopo il mercato invernale, ossia Dario Bergamelli (aprile 1987, per lui 2 spezzoni contro Avellino e Turris e 6 panchine) e Modibo Diakité (marzo 1987, franco-maliano, al suo attivo 4 partite come titolare contro Viterbese, Paganese, Palermo e Casertana e 5 panchine). Accanto ai 4 Under e ai 2 elementi finiti fuori lista agli inizi di febbraio ci sono altri 24 protagonisti nella marcia trionfale delle Fere (tutti Over). Tuttavia Matijia Boben (febbraio 1994), Filip Raicevic (luglio 1993) e Antonio Palumbo (agosto1996) sono in prestito (difensore e attaccante dal Livorno, centrocampista dalla Samp) e sono in attesa di riscatto. Invece Carlo Mammarella (giugno 1982) è in procinto di entrare nello staff dirigenziale dopo l’addio al calcio giocato.

Gli altri 20 protagonisti della promozione sono i portieri Angelo Casadei (gennaio 1988) e Antony Iannarilli (dicembre 1990), i difensori Alessandro Celli (gennaio 1994), Marino Defendi (agosto 1985), Paolo Frascatore (gennaio 1992), Ivan Kontek (gennaio 1997), Lorenzo Laverone (aprile 1989), Michele Russo (agosto 1986) ed Emanuele Suagher (novembre 1992), i centrocampisti Filippo Damian (aprile 1996), Fabrizio Paghera (dicembre 1991), Mattia Proietti (febbraio 1992) e Aniello Salzano (luglio 1991), gli esterni offensivi Federico Furlan (novembre 1990), Anthony Partipilo (ottobre 1994), Diego Peralta (dicembre 1996) e Giuseppe Torromino (giugno 1988), il trequartista Cesar Falletti (dicembre 1992) e gli attaccanti centrali Jonathan Alexis Ferrante (giugno 1995) e Daniele Vantaggiato (ottobre 1994).

Lascia un commento